yeseatis
Seguici su Facebook google+  fb
yeseatis

Spedizione Gratuita

Per ordini superiori a 99 EUR
Spedizione in 24/48h in tutto il Mondo!
Dettagli spedizione »

yeseatis

Servizi per le aziende

Sei un'azienda? Un bar?
Un Ristorante? Gastronomia? Enoteca?
Richiedi il Listino riservato »

yeseatis

Made in Italy

Specialità enogastronomiche Italiane

Dettagli qualità »

yeseatis

Fai il tuo primo ordine

CHIAMA +39.0362580932

Percorsi - Abruzzo: La Strada del Vino di Controguerra d'Abruzzo

Stampa il percorso

Questa strada prende il nome dal vino che vi si produce: il vino DOC Controguerra, che riunisce le produzioni vitivinicole dei comuni di Controguerra, Torano Nuovo, Ancarano, Corropoli e Colonnella.
 

Per chi ama il mare, partenza dal litorale, da Alba Adriatica, una moderna e giovane località fino ad arrivare a Martinsicuro, per una visita all'antico Torrione (1457). Spostandosi di soli 7 km verso l'interno, su un bel colle ricco di vigneti ed uliveti, si erge Colonnella, città del vino con le aziende Lepore, e la Cantina Sociale di Colonnella. Al centro storico si accede attraverso una caratteristica scalinata simbolo della città; da vedere, oltre al Palio delle Contrade di Ferragosto, la Torre dell'Orologio, edificata nel XIV sec. e lo stupendo Palazzo Pardi del XVIII sec., recentemente restaurato. Proseguendo verso ovest si arriva a Controguerra situata a 267 m. s.l.m., una città che conserva diverse testimonianze del suo splendore medievale come l'antico Torrione del 1279 e il Palazzo Ducale, la Chiesetta di S. Francesco con la Statua Lignea di S. Antonio da Padova.

Se i segreti della lavorazione dei coltelli sono ancora preservati nelle botteghe artigianali, il Museo della Civiltà Contadina (Frazione di San Giuseppe Lavoratore, tel: 0861 856630), permette di conoscere da vicino i vecchi mestieri. Oltre alle cantine Camillo Montori e Monti, Controguerra è sede di una delle aziende “storiche” della regione, la Dino Illuminati, conosciutissima a livello internazionale e nota soprattutto per il rosso Lumen. Le sagra eno-gastronomiche di luglio-agosto, rappresentano un'ottima occasione per degustare tutta la produzione vitivinicola di Controguerra. Tappa successiva, Corropoli, cittadina compresa nel Ducato di Spoleto e, successivamente, nel Regno delle due Sicilie, conserva pregevoli testimonianze artistiche come la Statua di terracotta del 1400 conservata nella Chiesa Madre raffigurante la Madonna della Consolazione. Il Palio delle Botti, il 6 e il 7 di agosto, portano ogni anno la città indietro nel tempo così come il villaggio di Ripoli, a circa 1 km a nord, con le sue capanne e i resti risalenti a 5500 anni fa conservati nel Museo Nazionale di Antichità di Chieti, ed in quello di Ancona. Il vino è invece protagonista della sagra “Borgo Di vino”.

Passando per Nereto, florido centro industriale, si arriva a Torano con i vini delle cantine Barone Cornacchia, Cantine del Palazzetto, e Pepe, tra le etichette più vendute in occasione della frequentatissima sagra di paese di metà agosto. Da qui, si prosegue verso una meta della shopping e degli acquisti a buon prezzo nei numerosi outlet aziendali: S. Egidio alla Vibrata, il distretto industriale più importante della zona, tanto che, anni fa, il Times di Londra, citava la Vibrata Valley come esempio di efficienza e laboriosità.
Una visita alla vecchia chiesa Parrocchiale, sita sui resti dell'insediamento longobardo, permette di vedere un pregevole Portale del 1524. Da non perdere, una visita all'antica Fortezza di Civitella del Tronto, ultimo baluardo della dominazione borbonica in Italia, possiede un patrimonio storico-artistico di grande interesse: la duecentesca Porta Napoli, la Parrocchiale di S. Lorenzo del 1500 e la Chiesa di S. Francesco, in una cornice di Palazzetti quattro-seicenteschi, chiesette tardo romaniche o rinascimentali.

Il percorso naturalistico prosegue lungo la S.S. 81, verso la Montagna dei Fiori e quella di Campli, all'interno del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, mentre con soli 11 km si arriva a Teramo, con numerose testimonianze storiche-artistiche: l'Anfiteatro del III e IV sec., il Teatro romano del 30 a.c., il Mosaico del Leone e soprattutto la Cattedrale di S. Berardo che conserva il meraviglioso paliotto d'argento di Nicola da Guardiagrele (1433). 
 

Per maggiori info inviaci una mail a info@yeseatis.com

 



Condividi sui social

Share to Facebook Share to Twitter Share to eMail
help

CONTATTACI

Se hai dubbi o domande non esitare a contattare i nostri esperti al numero +39.0362580932 oppure inviaci una mail a info@yeseatis.com
Lo staff di YesEatIs.com

!
Usando questo sito si accetta l'utilizzo dei cookie per analisi, contenuti personalizzati e annunci.